Prusai3 Workshop: assemblare una stampante 3d

Questo laboratorio è ispirato al progetto Free Software RepRap. Iniziativa con l’obiettivo di creare macchine di prototipazione rapida libera in grado di fabbricare oggetti fisici precedentemente digitalizzati. Questo laboratorio offre ai suoi partecipanti una introduzione al mondo della fabbricazione additiva, incentrata sulla costruzione di una stampante 3D sviluppata sul modello del famoso progetto Pursal3. Durante il laboratorio verrà assemblata una stampante appositamente modificata per poter essere riprodotta con una macchina per taglio laser.

Questa si caratterizzata per la sua facilità di riproduzione, la struttura migliorata, la stabilità di stampa, la facilità di aggiornamento, la semplicità di calibrazione e riparazione. Durante il laboratorio i partecipanti avranno un’esperienza diretta dell’uso e del montaggio della stampante 3D. Gli studenti saranno coinvolti in tutte le fasi di realizzazione dei sistemi meccanici ed elettronici inoltre si apprenderà l’utilizzo dei software necessari al corretto funzionamento del macchinario.

Partendo da zero lo studente apprenderà i processi di assemblaggio di una stampante 3D Prusal3, dal taglio col laser degli elementi della struttura all‘installazione di tutti i componenti meccanici ed elettrici per proseguire poi con la configurazione del software necessario per calibrare la stampante 3D.

Quando

Dal 14 al 17 Gennaio 2015

Hardware

La stampante 3D assemblata avrà la capacità di stampare pezzi di dimensioni 200X200X350mm, con materiali del tipo PLA e ABS.

Elettronica

1 Arduino mega 2560, RAMPS V1.4, 1 fonte di potenza 12v, 2 fine corsa, 5 drivers DRV8825, 2 Termistores 100k, 1 Resistenza 12v/40w, 1 piano riscaldato 20×20, 5 motori Nema 17 , 3 ventilatori 30x30x10mm, nastro termo adesivo, cavo USB e cablaggio.

Meccanica

2 giunti z M8, 3 aste lisce 100mm 8mm, 3 aste filettate 100mm 8mm. 2 pulegge in alluminio GT2, 2 cuscinetti 623ZZ, 12 cuscinetti lineari LM8UU, 2 metri di cinghia dentata 5mm, 4 molle a compressione 5mm, vetro 20×20 per il piano riscaldato, 4 ganci per carta, estrusore completo in alluminio, ED3D V6 e viti per la struttura.

Struttura

6 pannelli 50x25x8mm, 2 pannelli 50x50x8mm. I pannelli dovranno essere in materiale MDF idrofugo e saranno tagliati col laser secondo le specifiche tecniche.

Workshop Software

I software ed i linguaggi utilizzati saranno: Cura (software di stampa), Replicator (software di stampa), Arduino (piattaforma elettronica), Java (linguaggio di programmazione), C (linguaggio di programmazione). Per questo laboratorio non è necessaria nessuna esperienza di modellazione 3d, elettronica, meccanica o programmazione. Qualsiasi conoscenza pregressa sarà comunque benvenuta. I software e i driver necessari saranno forniti durante il laboratorio.

Programma

Il laboratorio durerà 4 giorni, durante i quali i partecipanti avranno la possibilità di seguire tutto il processo di realizzazione di una stampante 3d.

  • Giorno 1. Introduzione , taglio ed assemblaggio della struttura.
  • Giorno 2. Installazione dei sistemi meccanici ed elettronico.
  • Giorno 3. Installazione del software di calibrazione e attivazione.
  • Giorno 4. Avvio e prima prova di stampa.

Professionisti

Il laboratorio è diretto da e a professionisti nel campo della creatività e della ricerca. Con la stampante 3d non solo è possibile realizzare modelli di architettura o prototipare design, ma viene utilizzata sempre più frequentemente nella settore sanitario (ad esempio per la fabbricazione di protesi ortopediche) o nel campo culinario (stampa di cibo), nell’artigianato (ad esempio con la stampa in argilla) o dai Geeks di tutto il mondo che possono oggi fabbricare (quasi) ogni cosa.

Tutor

Starsk Lara. Master in Fabbricazione digitale “Digital Tectonics” presso l’Istituto di Architettura Avanzata IaaC, Barcelona.
Partecipa a progetti di fabbricazione in collaborazione con, Fab Lab BCN, Noumena, Barcelona Regional Urban Office.
Ha sviluppato progetti quali : www.fabclay.com. pubblicato in “High Definition: Zero Tolerance in Design e Production AD (Architectural Design)”, progetto nella seconda fase di sviluppo.
Parallelamente è anche membro attivo della comunità per lo sviluppo di software liberi come: Blender, PythonOCC, Opencascade, Grasshopper, Rhinos, RepRap ed altri, capaci di aiutare gli imprenditori ad avviare nuove attività.

Brochure

workshop info [241k]